Segnala su Facebook
Condividi su Facebook
Segnala su Twitter

Google Più Uno
L'illuminazione | Stampa |  E-mail

 

Le luci sono un indispensabile elemento della vetrina, senza di esse non avremmo la giusta valorizzazione del prodotto. Per rispettare il naturale colore della merce, le luci devono avvicinarsi il più possibile alla luce naturale.

 

La cosa importante di una vetrina sono anche le luci, da non sottovalutare.

Le luci sono un indispensabile elemento della vetrina, senza di esse non avremmo la giusta valorizzazione del prodotto.

In vetrina si predilige l'uso dei faretti orientabili, rigorosamente posizionati a filo vetro, oppure lateralmente, con la luce direzionata verso l'interno della vetrina e specificatamente sul singolo prodotto o l'insieme di essi. Ecco perché le luci devono essere orientabili, per evidenziare il punto focale, queste vanno sistemate incrociandole.

Mai posizionare le luci per terra, perché si formano delle ombre grandi che danno un effetto cupo, e mai avere la luce diffusa.

Le luci devono avvicinarsi il più possibile alla luce naturale. Per rispettare il naturale colore della merce, é quindi preferibile il colore di luce bianca.

Importante prolungare l'accensione delle luci a tarda ora, in maniera tale da attirare e far fermare la clientela.

Vi sono diverse tipologie di luci:

  • NEON: luce fredda diffusa, non è consigliabile posizionarlo nella vetrina, perché è brutto esteticamente ma anche perché accendendosi si surriscalda e sviluppa la luce. Questo può essere utilizzato quando il sole riflettendosi sulla vetrina crea aloni e quindi è utilizzato per l'illuminazione di questi aloni;
  • LAMPADA DICROICA: è formata all'interno di una pellicola trasparente, che ha un effetto a specchio e riflette una luce calda;
  • IODURI METALLICI: la lampada fredda, consigliata per il punto vendita è formata da gas che accendendosi si surriscalda sviluppando luce, non si fulmina, ma alla fine il gas si scalda rendendola più debole;
  • PAR: lampadina a luce calda che è proiettata più del 50% di luce rispetto a quella dicroica;
  • ALOGENA: luce calda ma emana troppo calore, molto delicata. Esse, infatti, tendono a scoppiare al minimo sbalzo di corrente e creano anche esse un alone;
  • LED: luce fredda, da un notevole risparmio energetico perché  è una piccola lampadina, crea molta luce. Essa, non brucia i capi in vetrina e non crea aloni.

 

Autore: Gerardo Vitagliano - Vetrinista

 

[ scheda autore ]

Ricerca personalizzata

 

 

Accedendo all'area
riservata è possibile
inserire un evento
in calendario.
Accedi

Chi è online
 85 visitatori online