Segnala su Facebook
Condividi su Facebook
Segnala su Twitter

Google Più Uno
Home I Consigli del Vetrinista

I Consigli del Vetrinista

 

Spazio dedicato a vetrinistica e visual merchandising. Consigli per allestire e valorizzare al meglio vetrine e punti vendita. Tanti suggerimenti su come allestire una vetrina e gli spazi interni del vostro negozio.

 



"Faidate"? No, grazie! | Stampa |  E-mail

 

Dopo la frequentazione di un corso di vetrinistica e visual merchandising posso dire di aver imparato molte cose, cose che magari un potenziale commesso o gestore di un punto vendita non pensa e non considera, non per ignoranza, ma solo perché non riesce a pensare cosa cerca e cosa colpisce il consumatore.

I negozi sono divisi in 2 tipologie differenti:

- il negozio che vende la merce perchè il cliente è attratto dalla vetrina oppure dall’interno del punto vendita (di solito questo è il caso dei negozi più economici che definisco self service quindi negozi nei quali il cliente può entrare provare la merce e sceglierla da solo per l’acquisto)

- il negozio che vende la propria merce indipendentemente dalla presentazione dell’oggetto (si parla di grandi marchi) quindi la potenziale clientela sa già ciò che deve acquistare e di solito la tipologia di acquirenti è più ristretta (negozi più costosi nella quale la vendita è assistita).

Leggi tutto...
 
Il caso AllSaints | Stampa |  E-mail

 

Nel Visual Merchandising tutto parla non solo la vetrina ma anche i display interni al punto vendita, l’advertising, la musica e il profumo di un negozio e, soprattutto, l’arredamento.

 

Chi definisse il Visual Merchandising come un’appendice o un’evoluzione del Vetrinismo incorrerebbe in errore indebolendo entrambe le azioni, che pur essendo parenti strette mantengono fortemente una propria distinta identità.

Approfondire la natura delle due materie non è tema da affrontare in queste pagine ma è opportuno chiarire alcuni utili concetti per evitare fraintendimenti.

Il Vetrinismo ha storia più lunga (chi volesse sfogliare qualche pagina troverebbe una letteratura interessante e scoprirebbe come alcune vetrine siano più assimilabili ad un concetto di opera d’arte che non di strumento commerciale) il veicolo comunicativo unico che lo caratterizza sta nella parola stessa: la vetrina, studiata per colpire il passante catturandone l’attenzione positivamente ma anche negativamente talvolta, realizzata rispettando dei precisi parametri visivi che partono dal punto focale attraverso le direttrici di prospettiva e i bilanciamenti di colore per arrivare alla migliore proposta del protagonista assoluto: il prodotto. Lo studio della stessa potrebbe essere totalmente avulso da qualsiasi ragionamento commerciale in teoria, perché nel realizzarsi della vetrina si sta “dipingendo un quadro“ a tre dimensioni allo scopo di fermare il passante – lo ripeto – che poi nella contemplazione individuerà il prodotto proposto.

Leggi tutto...
 
La Pittura e la Luce | Stampa |  E-mail

     LA PITTURA IN VETRINA E LA LUCE.

Attraverso l’allestimento di una vetrina, si crea un mezzo di comunicazione con il potenziale cliente.

Il vetrinista è un esperto: la sua è una figura professionale che non si limita solamente a creare una bella immagine per rendere vendibile un prodotto; si tratta di un artista dell’immagine e della comunicazione. Un venditore che non si affida all’esperienza di un vero e proprio esperto del settore, ottiene un certo tipo di approccio con il cliente, limitato nei risultati.

Questo non significa che un venditore non sia in grado di pubblicizzare il suo prodotto; solamente che forse non si rende conto appieno di tutte le dinamiche che stanno alla base del gusto e dell’esigenza del cliente, il quale non vuole solo comprare un articolo, ma anche essere attirato visivamente da ciò che compra. E’ un dato di fatto quindi che chi non si affida ad un esperto dell’immagine visiva, presenta la merce in modo meno “appetibile”, meno “interessante”agli occhi di un vasto pubblico, catturando così l’interesse di una fascia limitata di utenza.

Affidarsi ad un vero e proprio artista dell’immagine, permette di ampliare la sfera di comunicazione visiva e quindi incrementare l’interesse di un maggior numero di clienti potenziali.

Leggi tutto...
 
Pulizia e Vita! | Stampa |  E-mail

 

PULIZIA e VITA in VETRINA

 

Due difetti abbastanza ricorrenti nell'allestimento delle vetrine, sono la presentazione caotica del prodotto e la sua assenza di vita.

 

Il punto di forza di un negozio è la vetrina e affinchè compia il suo scopo bisogna crearla con gli occhi di chi deve guardarla, di chi si deve emozionare passandoci accanto.
Qualunque oggetto sia in essa posizionato deve stimolare i desideri a tal punto da spingere il cliente all'interno del negozio.
E' mia abitudine infatti esaminare le vetrine prima con gli "occhi del passante" poi con quelli di vetrinista, per poter catturare le prime sensazioni e ciò che attira maggiormente l'attenzione istintiva.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 7

Accedendo all'area
riservata è possibile
inserire un evento
in calendario.
Accedi

Chi è online
 102 visitatori online