Segnala su Facebook
Condividi su Facebook
Segnala su Twitter

Google Più Uno
Home Fabio Carapezza

Fabio Carapezza, poeta e scrittore, autore di numerose pubblicazioni e vincitore di diversi concorsi letterari. Ha composto i testi della performance poetica "L'essere e l'Essere - dialogo musical poetico fra il porcile e il cielo", ha pubblicato la raccolta di racconti "L'inconveniente di esistere" e il libro di satira"Il fiore della crisi? Il crisantemo" (Demian Edizioni).

www.fabiocarapezza.it



"C'è crisi c'è crisi..." da Il Fiore della Crisi? Il Crisantemo di Fabio Carapezza

 

"C'è crisi c'è crisi...".

di Fabio Carapezza

 

Il Fiore della Crisi? Il Crisantemo - Fabio Carapezza


In materia di green economy gli italiani non sono secondi a nessuno.
Stanno al verde.

Dalla cassa di risparmio alla cassa da morto il tasso è breve.

Alla fine siamo tutti dei grandi aziendalisti. È un'impresa arrivare a fine mese.

Sulla riforma del lavoro i sindacati hanno assicurato che gli operai saranno dotati di un nuovo presidio antinfortunistico. Il cartellino da mettere nel retro della tuta con scritto: "Non spingete".

Questa mattina mi sento in splendida riforma.

Gli indici di borsa tentano di rialzarsi. Per adesso fanno il dito medio agli investitori.

Essere risparmiatori non significa essere risparmiati dalla crisi.

Oggi festa di San Patrizio, patrono dei ricchi. I poveri festeggiano per San Plebeo.

Leggi tutto...
 
La gelataia – racconto di Fabio Carapezza

 

Incipit del racconto:

La gelataia

di Fabio Carapezza

 

L'inconveniente di esistere - Fabio CarapezzaHo conosciuto Giuseppina e il suo negozio di gelati secondo uno di quegli schemi a intreccio che molto spesso si prendono gioco di noi. Un bel pomeriggio ti svegli incazzato e appesantito dalla digestione, ti stiracchi gli arti superiori e realizzi che sei annoiato perché non sai cosa fare. Sono settimane che non muove una goccia, l’atmosfera è secca, il caldo fa sudare ancora di più le ore monotone, mentre la mente non ha alcuna voglia di ingegnarsi a passare il tempo proficuamente, con qualche lettura, che ssò... con un po’ di ginnastica. Il suo unico desiderio è di non avere desideri e di mangiare noccioline come una scimmia, mentre la radiosità della stagione appare a tutti invitante.

Va bè, si dovrà pur combinare qualcosa, prendo la macchina e mi metto in corsa verso il niente, insieme a centinaia di altri automezzi che sembrano più affacendati di me. Inizio a circumnavigare strade e isolati, quartieri di vita in cui la vita scorre fluida e quotidiana, e nessuno che si accorga di quanto mi annoi.

Leggi tutto...
 
Acari - poesia di Fabio Carapezza

 

Acari

di Fabio Carapezza

 

Il giorno sgocciola come un cristo insanguinato

Il tempo mai passa fino a quando non è finito

Cerino spettinato divorato dalle ore

questo cristo di giorno così inutile e eterno

Mangio un tuorlo divorando i miei respiri

davvero sono vivo?

Leggi tutto...
 
Collirio - poesia di Fabio Carapezza

 

Collirio

di Fabio Carapezza

 

Collirio sopra congiuntivite

Sbadigliano le ciglia spettinate

si annoiano e giocano fra palpebre pesanti

e non dischiuse

Leggi tutto...
 


Accedendo all'area
riservata è possibile
inserire un evento
in calendario.
Accedi

Chi è online
 45 visitatori online